Frascati

Frascati è un comune del Lazio, provincia di Roma, della zona dei Castelli romani. La sua superficie è di 22 km2 circa, e conta olte 20.000 abitanti.

Il nome Frascati probabilmente deriva dalle “frasche” che venivano utilizzate per costruire le abitazioni. Il 3 maggio si festeggia il Patrono, S. Filippo e Giacomo.

Le sue origini sono dell’epoca romana, quando faceva parte del territorio di Tusculum, periodo in cui in questa zona vennero costruite bellissime ville dai patrizi romani. In seguito alla distruzione di Tuscolo, nel 1191, ci fu un sensibile aumento della popolazione. Nel 1200 il castello di Frascati fu assegnato alla Basilica di San Giovanni da Papa Innocenzo III: Frascati entrava cosi a far parte dei beni della Chiesa. Agli inizi del 16° secolo fu consegnata da Papa Giulio II a Marcantonio Colonna, alla scomparsa del quale ritornò sotto il controllo di Papa Paolo III. Questi fece costruire una nuova cinta muraria e diede un volto più moderno al centro.

Nel 1527, dopo aver saccheggiato Roma, una banda di Lanzichenecchi si diresse verso Frascati. La leggenda afferma che nella zona dell’incrocio tra la Via Tuscolana e la Via Gregoriana ci fu un’apparizione della Madonna alla vista della quale i soldati cambiarono direzione risparmiando la città. Fu cosi che gli abitanti per gratitudine eressero una chiesa dedicata alla Madonna, il Santuario del Capocroce.

Nel 1545 Papa Paolo III si fece costruire una villa, Villa Rufina (oggi Falconieri), che è la prima in ordine temporale delle dodici maggiori ville Tuscolane (Villa Aldobrandini, Villa Falconieri, Villa Torlonia, Villa Parisi, Villa Lancellotti, Villa Tuscolana o Rufinella, Villa Sora, Villa Sciarra, Villa Mondragone, Villa Grazioli, Villa Muti, Villa Vecchia) che sorsero nell’arco di un secolo nel territorio di Frascati, a beneficio dell’aristocrazia romana e dei papi.

Durante il periodo napoleonico Frascati è aggregata a Roma, per poi tornare alla Chiesa nel 1815.

La prima ferrovia che collegava Frascati a Roma, dando quindi un forte impulso alla crescita della città, risale al 1856 ad opera di Pio IX. Ai primi del ’900 fu inaugurata la linea tramviaria per Roma, sostituita nel 1954 dal servizio autobus.

Durante la Seconda Guerra Mondiale Frascati fu pesantemente bombardata dagli americani, che avevano come obiettivo la sede del comando tedesco di Kesselring. Oltre metà degli edifici andò distrutta.